Displasia dell’anca: alimentazione vs ereditarietà!

Oggi parliamo della displasia dell’anca e soprattutto dell’importanza della dieta (alimentazione) per un corretto accrescimento del cucciolo.

Un grazie al Dott. Alessandro Prota che ci spiega ancora una volta quali sono i fattori che influenzano un corretto accrescimento del cucciolo.

Spesso una gestione sbagliata fin dai primi mesi, intesa come un’inadeguata alimentazione ed un eccessivo esercizio fisico, sono tra le principali cause di displasia all’anca.

Ci sono molti settori che in questi anni hanno voluto trasmettere una fobia che punta il dito principalmente sul fattore ereditario-genetico e quindi sull’allevatore che non sa selezionare (facile così no?).

Questa è una falsa verità che ogni giorno si rafforza su RIVISTE, TV e in altri luoghi in cui la salute del cane dovrebbe essere tutelata, con promozioni di cibi industriali presentati come la migliore alimentazione del cane e che invece sono la prima causa di tantissimi problemi di salute (video di Report del 6.12.2015)

Molti dei cibi industriali realizzati con ingredienti di scarsa qualità sono la principale causa di intolleranze, disfunzioni dell’apparato immunitario, obesità e alterazioni nella crescita articolare perché contengono principalmente proteine derivate da cereali come grano, mais, farine, glutine, grassi e oli di presunta natura, conservanti, aromatizzanti…. tutto a parte quello che un CARNIVORO dovrebbe mangiare (carne, pesce, alcuni tipo di osso e cartilagini, frattaglie, uovo, verdura, frutta).

Questo nessuno ve lo dice…. chissà perché? A voi le conclusioni!

Dott. Alessandro Prota (www.alessandroprota.it)

Qui potete approfondire la vostra conoscenza: www.mondo-barf.it/il-cane/nella-ciotola/