Leptospirosi: malattia grave che può colpire cane e uomo

La Leptospirosi è una malattia grave che può colpire il cane e l’uomo i quali si infettano assumendo acqua contaminata da urina di topi, ratti, roditori e di altri animali infetti.

La Leptospirosi è una malattia che può essere fatale e che deve essere controllata con adeguate misure preventive. La Leptospirosi è una malattia provocata da un batterio che si chiama Leptospira interrogans.

Questo germe che si riproduce nell’organismo di molti animali infetti, viene diffuso nell’ambiente con le urine, contaminando le acque di pozzanghere, scoli e fontane o di terreni umidi (fanghi e pantani).

Nell’acqua e nei terreni umidi il germe può sopravvivere per mesi e infettare diverse specie di animali e l’uomo.

Quali animali possono diffondere e contrarre questa malattia?

La malattia è nota come “malattia delle urine di ratto“, anche se a diffondere questo germe contribuiscono molti altri mammiferi selvatici (topi, ricci, volpi, arvicole, nutrie, ecc.) e animali d’allevamento come maiali, bovini, cavalli, ecc…

Anche i cani possono diventare diffusori quando si infettano e non sono adeguatamente protetti dalle difese immunitarie.

In tal caso possono diventare una fonte di contagio per altri cani, altre specie di animali domestici e selvatici e per le persone.

I cani da caccia sono sicuramente più a rischio quindi è utile fare un richiamo ogni 6 mesi.

Quali sono i sintomi della Leptospirosi?

I cani infetti generalmente manifestano febbre, abbattimento, vomito e diarrea con gravità diversa da lieve sino a fatale.

La sintomatologia dipende anche dal “tipo” di leptospira infettante; infatti si conoscono diverse varianti di questo germe che hanno distribuzione e affinità diverse per il cane.

Attualmente si sta assistendo a una maggior diffusione di alcuni “tipi” di Leptospire che stanno cambiando l’epidemiologia della malattia.

Come può contrarre la malattia il cane?

I cani possono infettarsi bevendo acque contaminate da urina di animali infetti da pozzanghere, scoli o fontanelle, sia in giardini pubblici sia nei campi.

L’elevata presenza di roditori anche in città attratti da resti di cibo e spazzatura, tanto nelle strade quanto nei parchi pubblici, può rendere pericolose le pozzanghere e gli scoli che si formano sia sull’asfalto (marciapiedi e strade) sia sulla terra (prati, aiuole e sterrati).

Anche le ciotole con resti di “pappa” lasciate in giardino possono raccogliere urina infetta di roditori che si sono avvicinati attratti dal profumo di cibo.

In linea di principio, anche se con rilevanza crescente, tutti i cani sono a rischio: cani d’appartamento che frequentano marciapiedi, aiuole o giardinetti, e cani che vivono e frequentano zone aperte (campagna, boschi e zone di caccia).

È dimostrato che cani di sesso maschile sono maggiormente a rischio per l’abitudine di fiutare le “marcature” delle urine di altri cani e di altri animali.

C’é un modo per proteggere il proprio cane da questa malattia?

Il modo migliore per proteggere la salute del proprio cane è rivolgendosi regolarmente al vostro medico Veterinario.

Nel caso della Leptospirosi, il Veterinario potrà fornire tutte le informazioni e praticare le vaccinazioni necessarie a proteggere il cane da tutte le principali varianti di Leptospira che lo possono infettare.

Il rispetto dei termini per le visite e i richiami delle vaccinazioni è la migliore prevenzione che puoi fornire al tuo cane contro questa e le altre malattie canine.