Lo sapevate che il vomito e la diarrea sono processi di guarigione dell’organismo?

Quando l’organismo viene a contatto con una sostanza tossica o un veleno per via gastroenterica, fa la cosa più logica che possa fare: allontanarla nel più breve tempo possibile!

Ma come? Proprio attraverso il vomito e la diarrea. Nel caso del vomito, la via è estremamente diretta: ciò che è nello stomaco e che l’organismo ha percepito come tossico, viene espulso direttamente.

Tuttavia, l’organismo è così sofisticato da essere in grado di vomitare anche quello che è già pervenuto nel duodeno, prima parte dell’intestino: è in grado, infatti, di invertire il senso di marcia delle peristalsi, riportando nello stomaco il tossico e permettendo al vomito di espellerlo.

Quando il veleno è riuscito a spingersi in profondità nell’intestino, l’organismo fa un’altra cosa perfettamente logica e funzionale: aumenta la velocità delle peristalsi, allo scopo di espellerlo il prima possibile.

In questo modo, il contenuto nell’intestino verrà assorbito solo in parte, arrivando in uno stato quasi liquido nel retto, generando la diarrea.

In questo caso sarà sufficiente reintegrare i liquidi persi lentamente ma in modo continuo. Molto meglio una lieve disidratazione che mantenere all’interno un tossico o un veleno.

Morale: se il vostro quattrozampe vomita o ha diarrea senza essere abbattuto, aspettate almeno uno o due giorni, ma se i sintomi non tendono ad attenuarsi, andate subito dal veterinario.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × due =