Lista di attesa e prenotazione cucciolo

A causa delle tante richieste che riceviamo, i tempi di attesa per un nostro cucciolo possono arrivare fino a 6 mesi.

Cucciola Chocolate MyLabrador’s

MyLabrador’s è un Allevamento Professionale per la selezione del Labrador Retriever nei 3 colori (GIALLO, NERO e CHOCOLATE), riconosciuto sia dall’ENCI (Ente Nazionale Cinofilia Italiana) che dalla FCI (Federazione Cinologica Internazionale), con autorizzazione sanitaria N° IT022FC037 rilasciata dalla ASL della Regione Emilia-Romagna.

Siamo, per scelta, un allevamento piccolo come numero di soggetti allevati ma “grande” nella qualità del lavoro che svolgiamo quotidianamente con i nostri cuccioli.

Ogni nostro cucciolo viene consegnato solo dopo 90 giorni di vita: contratto di cessione (ex art.1496 cc), documentazione anagrafica e sanitaria del cucciolo, pedigree di altissima genealogia ENCI/FCI, test genetici su patologie ereditarie con DNA depositato e certificazione ufficiale controllo displasia dei genitori a 1.800,00 € + IVA 22%

Per nostra, deliberata, “scelta etologica” i cuccioli possono essere adottati solo dopo la 12.ma settimana di vita (90 giorni), a svezzamento completamente avvenuto con carne fresca (muscolo, cartilagini, frattaglie), con tutti i necessari trattamenti antielmintici e ciclo vaccinale completo (3 vaccinazioni).

Tenete presente che i tempi di attesa, per avere un nostro cucciolo, possono essere lunghi da 6 a 12 mesi.

Tutti i nostri Labrador hanno DNA depositato, sono controllati ufficialmente per displasia dell’anca (HD) e del gomito (ED) e sono testati sulle patologie genetiche dirette della razza: mielopatia degenerativa (DM), miopatia ereditaria (CNM), collasso indotto da sforzo (EIC), paracheratosi nasale ereditaria (HNPK), atrofia retinica progressiva (prcd-PRA), displasia retinica (OSD), nanismo (SD2), colore del mantello (Locus).

Tutti i nostri cuccioli, indipendentemente dal colore e/o sesso, sono da considerarsi “da compagnia” (salvo diversi accordi; e.g. show; riproduzione).

Non abbiamo mai cuccioli disponibili “subito” per le poche cucciolate che alleviamo e per le moltissime richieste che riceviamo ogni giorno.

Siamo estremamente attenti alla selezione del futuro proprietario (singolo e famiglia), del loro stile di vita e del contesto in cui andrà a vivere un nostro cucciolo.

Ciò, al fine di valutare la compatibilità e la sostenibilità dell’impegno richiesto per la gestione di un cucciolo (e futuro cane).

A tale scopo deve trattarsi di persone da noi ritenute idonee a prendersi cura ed a convivere a stretto contatto con un cucciolo.

Non discriminiamo nessuno: l’obiettivo è solo “ottimizzare” la qualità della convivenza del binomio “umano-cane” (nell’interesse sia della famiglia che dei nostri cuccioli).

Cucciola Chocolate MyLabrador’s

Cessione del cucciolo e documentazione

1) Non regaliamo cuccioli (costo di un cucciolo di razza con le carte in regola);

2) Non vendiamo cuccioli ai negozi o commercianti di cani;

3) Ogni nostro cucciolo viene assegnato da noi alle nuove famiglie con:

  • Stimolazione sensoriale neonatale (Biosensor);
  • Percorso uditivo (dal 20° giorno di vita) di prevenzione per disturbi comportamentali, attraverso rumori e suoni (Sounds Sociable) abituando il cucciolo a gestirli nella sua vita futura;
  • Profilassi antiparassitarie (vermifughi e antiparassitari);
  • Microchip identificativo con registrazione anagrafe canina;
  • Dichiarazione di cessione al nuovo proprietario;
  • Ciclo vaccinale: n. 3 vaccinazioni (il cucciolo potrà già uscire quando viene portato a casa);
  • Vaccino antirabbia (solo per export-pedigree)
  • Libretto sanitario con trattamenti antiparassitari e vaccinazioni vidimato dal medico veterinario;
  • Certificato di buona salute di ogni singolo cucciolo firmato dal medico veterinario referente;
  • Copie dei pedigree ENCI/FCI dei genitori e dei nonni;
  • Copia dei controlli ufficiali sulla displasia e test genetici sull’esenzione da patologie completamente ereditarie (CNM: miopatia ereditaria, DM: mielopatia degenerativa, HNPK: paracheratosi nasale ereditaria, EIC: collasso da esercizio fisico, prcd-PRA: atrofia progressiva della retina, OSD: displasia retinica, SD2: displasia scheletrica – nanismo);
  • Iscrizione al libro delle origini ROI per ottenere il pedigree ENCI/FCI (unico documento che ne attesti l’appartenenza allo standard di razza e la genealogia fino alla 4° generazione);
  • Guida al cucciolo con utili consigli su come operare nel primo periodo di convivenza con il cucciolo (consigli utili, indicazioni dettagliate sul come iniziare e proseguire un cammino corretto per il resto della vita insieme al vostro più fedele amico);
  • Contratto di cessione cucciolo (Art.1496 del Codice Civile, allegato 22, articolo 74) in cui si specificano le patologie che portano alla risoluzione del contratto e i termini temporali della garanzia;
  • PuppyBag MyLabrador (2 ciotole inox, collare e guinzaglio, medaglietta, spazzola, traversine, kong, sacchetti igienici, snack, gioco);
  • Consulenza continuativa comportamentale/alimentare durante TUTTO il percorso di crescita del cucciolo e per TUTTA LA VITA DEL CANE su gruppo WhatsApp dedicato.
  • Possibilità di aggiungere una polizza assicurativa Allianz ULTRA TOP che protegge il tuo cucciolo contro l’eventuale manifestarsi di malattie, interventi chirurgici e altre spese veterinarie fino a 5.000 € di massimale.

4) Non spediamo i cuccioli! A richiesta e previ accordi caso per caso, possiamo consegnare personalmente il cucciolo a domicilio;

5) Il nostro allevamento è molto attento alla selezione del futuro proprietario che deve essere persona da noi ritenuta idonea a prendersi cura ed a convivere a stretto contatto con i nostri cani. Siamo ESTREMAMENTE attenti alla selezione del futuro proprietario (singolo e famiglia), del loro stile di vita e del contesto in cui andrà a vivere un nostro cucciolo. Ciò, al fine di valutare la compatibilità e la sostenibilità dell’impegno richiesto per la gestione di un cucciolo (e futuro cane). A tale scopo deve trattarsi di persona/e da noi ritenuta/e idonea/e a prendersi cura ed a convivere a stretto contatto con un cucciolo (figlio dei nostri cani “di famiglia”). Non discriminiamo nessuno: l’obiettivo è solo “ottimizzare” la qualità della convivenza del binomio “umano-cane” (nell’interesse sia del/degli umano/i, che dei nostri cani).

6) Tutti quanti possono innamorarsi di un bel cucciolo dolce e paffutello, ma bisogna domandarsi se quel cucciolo “Fa” per voi;

7) Chi desidera avere un nostro cucciolo deve “meritarselo”. Non per una nostra presunzione ma esclusivamente per il benessere di queste esseri speciali;

8) Non abbiamo quindi timore di riservarci la scelta di non affidare uno dei nostri cuccioli a persone che non riteniamo, purtroppo, idonee a questa razza.

Come avviene la scelta del cucciolo?

Cucciola Chocolate MyLabrador’s

Ricordiamo che la prima scelta è sempre dell’allevamento nel caso di un soggetto molto promettente alla riproduzione/expo.

La scelta del cucciolo non è semplice ma un allevatore riuscirà a consigliare il cane giusto alla persona o famiglia giusta; nessuno può conoscere bene i cuccioli come colui che li ha visti nascere, svezzati e cresciuti.

All’inizio i cuccioli sono tutti uguali ma verso i 45/50 giorni ogni soggetto avrà caratteristiche uniche e distinguibili a livello morfologico e caratteriale che continueranno a cambiare: per questo motivo cediamo cuccioli solo dopo 90 giorni (3 mesi).

Questa scelta ovviamente comporta molte più spese, tempo e sacrifici rispetto a chi li cede a soli 60 giorni.

Molto spesso viene chiesto all’allevatore una priorità di scelta ma risulta difficile da parte di un occhio non allenato distinguere un soggetto da un altro e complicata anche la scelta caratteriale. Spesso il cucciolo che si avvicina per primo viene etichettato come quello più vivace in realtà magari il più vivace ha appena finito di giocare e dorme beato all’angolo della cassa parto. Il più timido si pensa sia quello che non si avvicina ma non sempre è così.

Altra caratteristica “fondamentale” per la scelta è la grandezza. Il cucciolo più grande è sempre quello più ambito e desiderato, quello più piccolo è quello da evitare. Invece spesso accade che il piccolo diventa il più corretto morfologicamente ed il grande il più grossolano.

Questo per dire che l’ideale per scegliere un cucciolo è confrontarsi sempre con l’allevatore e possibilmente seguire i suoi consigli.

Altra cosa importante, più dei cuccioli (che sono sempre belli) guardare i genitori (entrambi se possibile anche se molto spesso lo stallone si trova in un altro allevamento) e ricordarsi che l’obiettivo di chi alleva è sempre quello di allevare soggetti migliori dei genitori; quindi se già i genitori sono di qualità la scelta dei cuccioli potrà essere fatta quasi “a occhi chiusi”.