• Perché un Labrador: cosa c’è dietro un cane di razza

    Perché un Labrador: cosa c’è dietro un cane di razza

    Prima di tutto: perché scegliere un cane di razza?

    Al di là dell’opinione (giustissima) di chi sostiene sia meglio adottare cani dai canili, occorre tenere conto di cosa c’è dietro il cane di razza: elementi culturali, secoli di storia e tradizioni.

    In particolare, se avete scelto il Labrador come vostro futuro amico, sappiate che è dotato di peculiarità uniche.

    Labrador: carattere e attitudini

    Il Labrador è un cane frutto di una selezione durata centinaia di anni, è un cane di taglia medio-grande, dalle proporzioni armoniose, forte, intelligente e attivo; di natura docile e gentile quindi se ben selezionato non deve mostrare alcun elemento di aggressività.

    Caratteristiche fisiche ed intelligenza (quindi facile addestrabilità) lo rendono davvero un’amico unico e prezioso per l’uomo. Basti pensare all’utilizzo di questa razza per non-vedenti, soccorso per la protezione civile, unità di salvataggio in acqua e cane antidroga/esplosivi nelle forze dell’ordine.

    Il Labrador è un cane muscoloso, dalla testa larga e dalle forme “piene” viene erroneamente spesso ritenuto in cane dalla grossa mole o “grasso” dai profani.

    In realtà la sua conformazione fisica lo rende un perfetto nuotatore (grazie anche alle zampe palmate), un cane utile sia nella caccia come in altre attività di supporto all’uomo.

    Labrador: colore del mantello

    Il mantello è sempre monocromatico: nero, cioccolato (fegato) o giallo (crema). Viene ammessa una piccola macchia bianca sul petto nei colori nero e chocolate.

    Nel labrador con mantello di colore nero o giallo il tartufo deve essere nero, mentre nella variante chocolate deve essere rosa e non sono ammesse altre variazioni.

    Anche i cuccioli di diverso colore possono far parte di una stessa cucciolata: ciò dipende dalla trasmissione dei geni recessivi o dominanti dei genitori, ma non si tratta di nessun “difetto”.

    Il pelo è corto, spesso lanoso con un ottimo sottopelo resistente alle basse temperature e impermeabile. Generalmente la muta si presenta un paio di volte all’anno durante il cambio di stagione, ma se il cane vive molto in appartamento tende a perdere pelo spesso.

    Al garrese misura il maschio 56/58 cm, mentre la femmina è di poco più bassa (53/56 cm). Il peso del maschio può oscillare da 31 a 40 kg, la femmina da 27 a 34 kg.

    Il labrador è un cane per tutti: assolutamente NO!!!

    È giusto sottolineare un aspetto: per quanto il Labrador possa sembrare adatto a tutti, non lo è.

    Ha bisogno di contatto umano, di sentirsi parte della famiglia. Preferisce il clima domestico alle giornate all’aperto in solitudine.

    Contrariamente a quanto possa sembrare viste le dimensioni medio-grandi, è un ottimo cane da appartamento, un cane che necessita della nostra vicinanza quotidiana.

    Ovviamente non vanno trascurate le uscite e i momenti di gioco all’aperto, di cui la sua natura vivace necessita per scaricare le energie.

    Il Labrador ha il pregio di essere molto intelligente, quindi educandolo già da cucciolo e prendendocene cura in maniera adeguata ci permetterà di avere un cane adulto equilibrato e appagato.

    Nei primi mesi è consigliato l’uso del kennel come sua cuccia, poiché rappresenta il primo approccio per un’educazione efficace del cucciolo, anche per la gestione dei bisogni.

    Nonostante alla diffidenza e al crederlo un metodo poco sensibile, il kennel rappresenta in primis una sicurezza al cucciolo stesso: un posto che vive come una tana, in cui rifugiarsi, grazie alla quale può abituarsi gradualmente alla nostra presenza fuori di essa.

    Che rimanga una comoda e rassicurante cuccia per l’adulto, anche nell’eventualità rimanesse da solo qualche ora.

  • Tutto si decide nei primi tre mesi di vita!

    Tutto si decide nei primi tre mesi di vita!

    Il periodo di condizionamento termina a tre mesi. Non è una formula che fa bella figura scritta nero su bianco né un consiglio elusivo senza una base solida di verità. Come allevatrice lo dico, lo ripeto, insisto su questo punto innumerevoli volte, ma raramente vengo ascoltato.

    Allevando questa meravigliosa razza vorrei far capire che il Labrador anche se molto conosciuto, dal carattere dolce e giocherellone, è spesso un po’ troppo “di moda” (purtroppo), viene etichettato come cane ideale per tutti. …continua

  • Labrador: impossibile non innamorarsi!

    Labrador: impossibile non innamorarsi!

    Se ancora non conosci bene questa razza e hai intenzione di adottare un cucciolo è importante conoscere bene molti aspetti che poi ti aiuteranno a una migliore convivenza.

    Il Labrador Retriever è un cane di media taglia e, anche se non sembra a vederlo, ancora oggi viene considerato come tale.

    Sono dei cani che hanno un’altezza al garrese di circa 54-56 cm per le femmine e 56-58 cm per i maschi, quindi sono ancora molto contenuti nell’altezza e il loro peso massimo più o meno varia dai 30 ai 40 kg seconda del sesso: chiaramente i maschi sono un po’ più grandi rispetto alle femmine. …continua

  • Auguri di un sereno Natale e di un meraviglioso 2016 dai nostri pelosi!

    Auguri di un sereno Natale e di un meraviglioso 2016 dai nostri pelosi!

    Le festività spesso spingono a cercare cuccioli come se fossero pacchi regalo… scelte che spesso alimentano il traffico di cuccioli dall’est europa, strappati alle mamme ancora troppo presto con frequenti problemi di salute, pagati poche decine di euro in loco per poi ritrovarli nei negozi di animali a prezzi 20 volte superiori.

    Ricordati che “un cucciolo è per sempre”… e che un cane richiede impegno e sacrifici quotidiani.

    …continua

  • Labrador nella vita, nel sociale e nel lavoro

    Labrador nella vita, nel sociale e nel lavoro

    La lunga storia che accompagna questa splendida razza del Labrador Retriever, ha fatto sì che questo cane diventasse uno dei più conosciuti, amati e apprezzati dai cinofili di tutto il mondo.

    Purtroppo questa sua grande fama ha creato una presenza esagerata di cucciolate online su annunci di privati o pseudo-allevatori che accoppiano senza le minima conoscenza della razza, delle componenti psicologiche e comportamentali dei soggetti, delle possibili patologie nascoste, quindi senza controlli sulla salute (anche, gomiti, occhi) che dovrebbero essere fatti prima di pensare di far nascere dei cuccioli solo perchè sono Labrador…. “tanto si vendono bene”…. o semplicemente perchè i genitori sono in salute (a vista) e tantomeno se sprovvisti di pedigree. …continua

  • Capire il carattere: il test di Campbell

    Capire il carattere: il test di Campbell

    Ci tengo a precisare che il comportamento e il carattere del cane adulto è la conseguenza delle esperienze vissute durante la crescita (regole e ruoli sociali): non esistono cuccioli pestiferi a priori ma solo padroni non adatti o non pronti alla convivenza con un essere così speciale che richiede sacrifici e impegno quotidiani.

    Poco meno di una cinquantina di anni fa lo psicologo canino William E. Campbell mise a punto un test comportamentale per la selezione del cucciolo che, ancora oggi impiegato, può fornire informazioni circa il temperamento del giovane cucciolo.

    La prova, articolata in cinque passaggi, può essere eseguita in maniera alquanto semplice e ha come finalità il corretto abbinamento tra cani e persone per favorire una serena convivenza tra il soggetto e la famiglia in cui il cucciolo si troverà a vivere. …continua

  • Differenze caratteriali nella relazione con l’uomo

    Differenze caratteriali nella relazione con l’uomo

    Maschio o Femmina? Il sesso è un importante fattore da tenere in considerazione quando si decide di adottare un nuovo amico a quattro zampe… anche quando si tratta di una razza come questa che è quanto di megli osi possa chiedere come cane da compagnia.

    In genere, le femmine hanno un carattere più dolce e sono più tranquille quando incontrano altri cani, mentre i maschi sono a volte più indisciplinati.

    Premesso che è sempre sbagliato generalizzare o banalizzare, perchè ogno storia a sé e nella scleta entrano in gioco fattori di vario tipo, le differenze sostanziali tra maschi e femmine sono essenzialmente di tipo morfologico, fisiologico e caratteriale. …continua

  • Il tuo Labrador è aggressivo?

    Il tuo Labrador è aggressivo?

    Il tuo cucciolone a volte ringhia e non è nella postura classica dell’invito al gioco? Brontola, drizza pelo, coda e orecchie? Sta avvertendo che è pronto ad aggredire.

    In natura può farlo per procurarsi il cibo, per proteggere i cuccioli, il territorio, per affermare il proprio dominio su altri suoi simili o sugli uomini.

    Anche nella vita domestica questi istinti restano, ma hanno altri obiettivi. …continua

  • Il labrador e il gatto

    In linea generale il comportamento dei cani verso i gatti è quello di essere ostili. Questo accade perchè i cani sono animali sociali mentre i gatti amano sono invece molto solitari.

    Il linguaggio dei cani è molto diverso da quello dei gatti, pertanto la loro comunicazione può diventare difficile. …continua

  • Pet therapy e Labrador

    Pet therapy e Labrador

    Sempre di più si sta riscoprendo il Labrador come il cane più adatto alla pet therapy sia con bambini che con anziani.

    Ottimi risultati si ottengono anche su persone affette da problemi di depressione e crisi epilettiche.

    Perché un labrador ti può aiutare?

    Grazie al suo carattere giocoso, alla sua voglia di portarti sempre a spasso diventerà un ottimo compagno di passeggiate nei parchi, potrai incontrare nuove persone che fino a pochi giorni fa non salutavi nemmeno e ora invece si fermano per parlare con te. Non è meraviglioso?

    Quindi nuove amicizie, nuove occasioni per uscire e perché no anche un pò di sano impegno al mattino quando ti devi alzare per portarlo fuori, eh si perché con un labrador non ti puoi permettere se soffri di depressione di rimanertene a letto a girarti tra le coperte.

    E con i bambini? Con loro è estremamente docile, affettuoso e sembra aver un occhio di riguardo per loro nonostante la sua mole non sia quella di un Pinscher. La femmina è sicuramente più indicata per questo tipo di convivenza. …continua

  • Un cucciolo di labrador e’ per sempre

    Un cucciolo di labrador e’ per sempre

    Quando Kyra arrivò nella mia vita non fu semplice, nemmeno la sua scelta, ce n’erano davvero tanti di labrador piccolini, mamma labrador ne aveva partoriti 11, ma poi proprio lì vicino a quel box super affollato c’era una giovane mamma con un solo cucciolo e Kyra era proprio quel cucciolone, un po’ goffo perché rispetto agli altri era almeno il doppio del peso e poi… poi gli altri piccolini li mordeva tutti per le orecchie quando l’allevatrice li lasciò liberi per consentirci di scegliere.
    …continua

  • Il tuo labrador adulto

    Il tuo labrador adulto

    Sappi che quando diventerà grande non avrai più alcuna preoccupazione, il cucciolo di labrador crescendo non può che diventare più intelligente, obbediente e soprattutto più tranquillo. …continua

  • Labrador e bambini

    Labrador e bambini

    La socialità dei Labrador li porta a giocare volentieri con i cuccioli a due gambe e sopportano ogni sorta di gioco “macabro”. …continua