Labrador in casa o in giardino?

Una domanda tra le più frequenti che ci vengono fatte è se il cane deve stare in casa o in giardino.

Il cane è un animale sociale, ciò significa che la natura lo ha selezionato per vivere in un branco, un gruppo fatto di gerarchie e nel caso della convivenza con gli umani il suo branco è la famiglia.

Il cane non è “programmato” per vivere da solo!

Adottare o acquistare un cane, di qualsiasi razza, per tenerlo in giardino, non è una scelta tutelante per l’animale, parlando in termini generali.

Per quanto grande e bello possa essere il giardino, probabilmente troverete sempre il cane che dorme sulla soglia della porta o sotto una finestra o davanti alla portafinestra della stanza che voi vivete di più.

Questo perché per lui è l’unico modo per starvi vicino e questo comportamento vi dovrebbe far capire molte cose sul rapporto di condivisione che lui vorrebbe avere con voi.

Questa pratica, ancora troppo diffusa si chiama isolamento sociale del cane.

Pensate a quanto state con lui durante la giornata se lui vive fuori e voi in casa?

Pensate alle giornate di pioggia o di freddo, quanto state in giardino a farvi compagnia?

La risposta è troppo poco per quello che è una relazione sociale.

Quindi alla domanda cane in casa o in giardino io vi rispondo in casa perché e li che vive la famiglia ed è li che un membro della famiglia deve vivere, indipendentemente dalle dimensioni, dalla razza e dalla lunghezza del pelo.

Anche il carattere e il comportamento viene influenzato dall’isolamento e migliorato dalla convivenza in branco perché solo in questo modo il cane si può inserire in una gerarchia in cui voi siete il capobranco.

Quindi se scegliete di prendere un cane fatelo per rispettarlo nelle sue esigenze di essere sociale.