Prima di fare entrare un nuovo cucciolo nella nostra famiglia e garantirgli il benessere di cui ha diritto, si devono considerare alcune banali ma fondamentali indicazioni.

Con queste prossime indicazioni non vogliamo certo dissuadervi a prendere un cucciolo e crescerlo in famiglia, anche perché non c’è cosa più bella che vedere e vivere insieme ad un Labrador, ma solo spiegare che è un essere vivente con le sue esigenze quotidiane e che diventerà un compagno di vita insostituibile che vi accoglierà sempre festoso, chiedendo in cambio solo un po’ di attenzioni.

Il cucciolo è un essere attivo, sensibile che richiede impegno e tanta pazienza e che ci metterà di fronte a particolari situazioni: movimento, rumore, pelo, odore, pulizia/sporcizia…

Il cucciolo è un animale sociale e ha bisogno di attenzione per ottimizzare la relazione con il nuovo branco (famiglia): giorno, sera, week-end, vacanze…

Ci servirà tempo per portarlo fuori (da cucciolo anche 4/5 volte al giorno), cosa importante per la sua relazione con il mondo esterno: ambiente, persone, altri cani e animali e per interagire con lui.

Ci saranno spese da subito per mantenerlo sano e tenere controllate le sue condizioni igieniche-sanitarie e comportamentali!

Evitiamo il commercio illegale, quindi non acquistare il cucciolo nei negozi ma solo da un allevamento serio e specializzato in una singola razza, che ceda il cucciolo solo dopo i 60/70 gg con microchip, libretto sanitario, documentazioni (certificazioni dei genitori, pedigree, ecc…).

Quando si porta a casa il cucciolo deve avere già il microchip inserito in cui sono inseriti i dati dell’allevatore che poi procederà alla cessione del cucciolo presso l’anagrafe canina del proprio comune e il nuovo proprietario alla registrazione del cane alla propria anagrafe canina entro 30 giorni dal possesso.

L’allevatore deve aver fatto almeno esame delle feci, una o più verminazioni e il primo e/o secondo vaccino.

Mantenere un cucciolo in salute significa controllare le sue condizioni igieniche e sanitarie e ovviamente arriveranno altre spese durante la sua crescita.

Avrà bisogno di un’alimentazione equilibrata e di farmaci (se necessari in base all’età e alla taglia), somministrati sotto il controllo di un medico veterinario.

Il cucciolo avrà bisogno di trattamenti antiparassitari interni ed esterni durante l’anno.

Si dovranno fare delle vaccinazioni regolari annuali oppure ogni 6 mesi, in funzione del tipo di vaccino.

Se il cucciolo viaggia si dovrà fare la vaccinazione antirabbica, il passaporto e altri trattamenti antiparassitari specifici a seconda della località.

E se non dovesse star bene o farsi male…. visite specialistiche, terapie, degenze … farmaci!

Ma tutto questo vi ripagherà col tempo in affetto e amore che questa stupenda razza sa dare!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.