SWEET HOME ALABAMA (ASIA)

La gravidanza isterica è una condizione ormonale frequente nella femmina. Il termine corretto è pseudogravidanza canina o gravidanza immaginaria.

È un fenomeno spontaneo, tipico della femmina nella fase del “diestro”, caratterizzato dallo sviluppo delle ghiandole mammarie che talvolta arrivano a produrre latte.

Tale condizione è spesso accompagnata da modificazioni del comportamento, che vanno dall’appartarsi o al contrario cercare il contatto del proprietario in maniera ossessiva, allo scavare nella cuccia, come avviene in procinto del parto, ma anche comportamento materno verso cuccioli di altre femmine, gattini, piccoli di altre specie animali o addirittura verso giochi inanimati.

La falsa / pseudo gravidanza è un normale processo fisiologico che si verifica nelle femmine. Non è associato a disturbi degli organi riproduttivi.

Si vede 45-60 giorni dopo un normale periodo estro (caldo). Si verifica quando i livelli di progesterone, che aumentano dopo l’ovulazione, iniziano a diminuire. La diminuzione del progesterone porta ad un aumento dell’ormone prolattina.

Gravidanza isterica: rischi sulla salute

La prolattina è responsabile della maggior parte dei comportamenti osservati durante un episodio di pseudo-gravidanza. I cani possono esibire la maternità di giocattoli, nidificazione o persino aggressività.

Lo sviluppo dei mammiferi e la produzione di latte sono comuni. La pseudogravidanza può anche essere indotta acutamente spandendo un cane vicino alla fine dell’estro.

La sterilizzazione rimuove la fonte di progesterone (ovaie) e induce un aumento della prolattina. L’incidenza di pseudo-gravidanza indotta dalla sterilizzazione di un cane in calore può essere ridotta ritardando l’intervento chirurgico per 8-10 settimane dopo la fine dell’estro.

La prevenzione permanente della pseudopregnanza si ottiene con la sterilizzazione.

Quando un cane mostra segni di pseudopregnanza, ridurre la stimolazione dei comportamenti può ridurne la durata. La rimozione di giocattoli e l’interruzione del comportamento autodidattico mediante l’inserimento di colletti elettronici o magliette può essere utile.

La maggior parte dei casi non richiede cure mediche e si risolverà con il tempo. Questo potrebbe richiedere alcune settimane.

Potrebbe essere necessario affrontare cambiamenti comportamentali come aggressività o estrema agitazione o problemi fisici come la mastite.

L’intervento farmacologico può essere utile in questi casi e ci sono opzioni sicure ed efficaci (ma costose) per ridurre gli effetti della prolattina. Questi farmaci devono essere prescritti da un veterinario e includono la cabergolina.

A parte il disagio che una gravidanza isterica crea nella convivenza con il proprietario, per il possibile rischio di mastiti e disturbi comportamentali, va tenuto presente che non è predisponente a patologie del tratto riproduttivo, ne alle neoplasie mammarie.

Queste ultime risentono invece dell’andamento ormonale che caratterizza il ciclo della femmina, che è uguale sia che il cane sviluppi false gravidanze, sia che non lo faccia.

Come si cura la pseudogravidanza

Una scelta corretta per tutelare la salute della femmina è ragionare su una sterilizzazione tra il primo e il secondo calore.

Nei casi di fenomeni gravi, e necessario intraprendere una terapia con anti-prolattinici (es: galastop).

Tanto più l’inizio della terapia sarà precoce rispetto alla comparsa dei primi segni clinici tanto più velocemente la situazione si ristabilizzerà.

La gravidanza isterica è da considerarsi un fenomeno para-fisiologico giustificato dal fatto che in un gruppo di cagne che vivono in branco vi è una tendenza a sincronizzare i calori e, nella vita sociale dei cani selvatici, la capobranco era quella che si riproduceva, mentre le femmine sub-alterne allattavano i cuccioli.