Labrador: impossibile non innamorarsi!

Se ancora non conosci bene questa razza e hai intenzione di adottare un cucciolo è importante conoscere bene molti aspetti che poi ti aiuteranno a una migliore convivenza.

Il Labrador Retriever è un cane di media taglia e, anche se non sembra a vederlo, ancora oggi viene considerato come tale.

Sono dei cani che hanno un’altezza al garrese di circa 54-56 cm per le femmine e 56-58 cm per i maschi, quindi sono ancora molto contenuti nell’altezza e il loro peso massimo più o meno varia dai 30 ai 40 kg seconda del sesso: chiaramente i maschi sono un po’ più grandi rispetto alle femmine.

I colori dei labrador sono tre: il giallo nelle varie sfumature, più o meno carico, dal bianco al crema più scuro, il nero e il chocolate (color fegato) che ultimamente piace moltissimo… è una bellissima tonalità di marrone.

Accoppiando questi vari colori i cuccioli nasceranno comunque unicolore: gialli, neri o cioccolato in base al fenotipo dominante o recessivo del colore del mantello.

Labrador colore chocolate

Il labrador appartengono al Gruppo 8 FCI e sono cani da riporto e cerca, quindi sono sempre dei cani da caccia con un’attitudine al lavoro: per loro è importantissimo mantenere queste caratteristiche in quanto oggi viene prevalentemente usato come cane da compagnia oppure selezionato per la bellezza ma non bisogna dimenticare che i labrador hanno alle spalle origini per le attività venatorie e per loro è importantissimo mantenerle.

Questa loro predisposizione al riporto e alla cerca è importante che venga mantenuta per un giusto equilibrio: per avere un cane sano di testa, a parte la loro fisicità, è importantissimo che abbiano comunque sempre una certa attitudine e che la mantengano nel corso delle generazioni.

Impiego nel lavoro e sociale

Le linee di sangue che si possono riscontrare sono due (bellezza e lavoro)

Una seleziona prevalentemente la bellezza e attraverso questa si ottengono cani più massicci con delle strutture ossee anche più potenti e un peso leggermente maggiore. In Italia si sta selezionando molto questo tipo di Labrador.

Tuttavia ci sono delle linee di sangue sia inglesi che americane alle quali viene destinata più l’attività di lavoro. Questo porta ad avere labrador con delle strutture ossee più leggere ottenendo cani più esili.

Spesso e volentieri purtroppo si vedono dei labrador con un grosso dimorfismo, estremamente grossi, pesanti e massicci in contrapposizione ad altri con delle ossature molto più leggere.

Tutto questo comunque non va ad influire nella bellezza…. è solo una scelta di selezionare linee di sangue per una migliore fisicità a seconda del tipo di lavoro.

Per chi vuole diventare proprietario di un cucciolo di labrador deve capire che tipo di labrador desidera e quindi rivolgersi solo a degli allevatori che possono soddisfare queste caratteristiche.

Labrador colore giallo

Questa razza viene utilizzata moltissimo per attività di cane da salvataggio, ricerca persone, pet-therapy, cane guida, cane antidroga.

Forse in Italia si stanno perdendo un po’ le attitudini nell’attività venatorie a favore di quello che è il loro utilizzo nel sociale. Come affiancamento a persone non vedenti sono cani eccezionali!

Il labrador oggi, non solo in Italia ma anche in America e nei paesi anglosassoni, è diventato un ottimo cane guida sostituendo perfettamente quello che una volta era il pastore tedesco per queste funzioni.

Spesso e volentieri nei nostri telegiornali vediamo il Labrador negli aeroporti come ausilio di tutte quante le attività che svolge la polizia come cane antidroga grazie al suo potentissimo olfatto.

Nella pet-therapy il Labrador viene utilizzato moltissimo insieme al suo “cugino” Golden Retriever che fa parte sempre dello stesso gruppo di Retriever e con caratteristiche molto simili.

La mancanza del pelo molto lungo e lanoso rispetto ai Golden facilita un po’ tutto quello che riguarda la manutenzione del labrador, infatti, la mancanza di pelo fa si che sia molto più facile poterlo tenere pulito, lavarlo ed asciugarlo.

Anche i Labrador hanno un sottopelo non indifferente e in certi periodi dell’anno è importantissimo, con una buona spazzola, cominciare a spazzolarli bene per rimuovere quella “lanuggine” che si può formare specialmente nel periodo primaverile ed estivo.

L’indole del Labrador è estremamente docile tuttavia a volte possono essere un po’ più iperattivi e vivaci dei Golden.

La loro struttura, le loro caratteristiche e la qualità del pelo ne fanno un ottimo cane da compagnia all’aperto e in casa, buonissimi con i bambini, quasi delle baby-sitter a quattro zampe.

La loro intelligenza viene messa al servizio della famiglia e possono avvertire qualsiasi situazione stressante: spesso e volentieri parliamo con persone che hanno dei bambini di piccola età e tutti quanti sono concordi che il Labrador è veramente eccezionale: stanno vicino al letto o alla carrozzina, abbaiano se il bambino piange… insomma fanno cose quasi incredibili!

Anche loro come i Golden sono praticamente dipendenti dal padrone, passionali in una maniera esagerata e chi ha la fortuna di avere un cucciolo di questa razza lo può confermare:  farebbero di tutto pur di accattivarsi in qualche maniera l’attenzione e qualche carezza.

Patologie

Le patologie che possono colpire questa razza, come molte di grande taglia, sono la displasia dell’anca (HD = canine hip dysplasia), displasia del gomito (ED = canine elbow dysplasia) e atrofia progressiva della retina (PRA = progressive retinal atrophy).

E’ importantissimo intorno a 1 anno di età (non prima) controllare con una visita specialistica (radiografie oppure attraverso un test DNA già a pochi mesi) che ci possa essere una situazione ossea adeguata e un occhio perfettamente funzionante, anche nel caso non si volesse riprodurre il soggetto.

La displasia è una patologia multifattoriale in cui sicuramente entra in gioco un fattore genetico ma anche la cattiva gestione del cucciolo durante il primo anno.

Per quanto riguarda la displasia alimentazione e movimento hanno un ruolo fondamentale: un’alimentazione di bassa qualità con mangimi industriali, povera di veri nutrienti da carnivoro (carne, cartilagini, frattaglie, verdure) unita al troppo esercizio fisico (salti, scale, pavimenti scivolosi) possono influire moltissimo (70-80%) sullo sviluppo di patologie articolari (artrosi e displasie).

Per questo motivo consigliamo sempre fin da cucciolo a utilizzare un tipo di alimentazione naturale senza mais, glutine e farine di cereali di dubbia provenienza.

Anche loro come i Golden sono dei cani estremamente prolifici e possono dare alla luce a delle cucciolate molto numerose, quindi prima di avventurarsi in questa bellissima ma impegnativa esperienza è importante conoscere bene tutti gli aspetti di questa razza e sapere di potergli trovare una giusta sistemazione con persone che abbiano il tempo di seguirli.

Attrazione fatale!

I Labrador adorano l’acqua: chi ha questi cani e vive in città sa perfettamente che le fontane in estate sono per loro un piacere ma anche allo stesso tempo un grande problema di gestione per evitare la loro voglia di tuffarsi e sono capaci di nuotare per ore.

Questa sua passione per l’acqua lo rende molto adatto alle attività di salvataggio: per questo motivo sono molto utilizzati come veri bagnini nel soccorso in mare.

Ci sono delle leggi (purtroppo) che vietano l’ingresso dei cani nelle spiagge, però i Labrador e tutti i cani con queste caratteristiche possono accedere a dei corsi di preparazione organizzati da associazioni specifiche (Scuola Cani Salvataggio) che rilasciano poi un “patentino“.

Labrador nero

Questi corsi permettono poi di entrare in spiaggia perché abbiamo un cane socialmente utile: qualsiasi incidente dovesse richiedere l’azione di un bagnino magari non presente, può essere sostituito da un labrador addestrato al salvataggio.

Tuttavia, per sicurezza, bisogna sempre controllare le leggi in vigore che cambiano in fretta e sono sempre in evoluzione … ma questa bellissima possibilità per il nostro labrador esiste.

Il Labrador quindi, come per il Golden, è consigliato a tutte quelle persone che hanno la voglia di avere un cane con cui condividere la propria vita in ogni momento perché loro non vi abbandonano mai.

In molte altre razze la selezione dell’uomo nei secoli ha dimostrato come il proprio intervento ha pesantemente modificando gli aspetti morfologici con accoppiamenti non sempre dettati dalla cultura cinofila e cinotecnica: un esempio è il simpaticissimo Lagotto Romagnolo che ha rischiato anche di estinguersi.

A differenza di queste razze, il Labrador invece ha mantenuto incredibilmente questa sua struttura da cane …da sempre, che poi possa essere comunque un cane di razza ha la sua importanza però questo suo look estremante naturale lo ha reso molto famoso.

Il labrador è un cane estremamente elegante e abbastanza sofisticato, è un cane che compare in tantissime pubblicità, sopratutto i cuccioli di labrador che hanno un aspetto talmente buono, gentile, talmente affettuoso e vivace che è impossibile non innamorarsi.

Sono cani gentilissimi, hanno una grande volontà di stare vicino alla persona, di fare qualcosa per noi… insomma di compiacere.

Non è un cane per tutti!

Questo fa si che, come per altre razze, ci possa essere da parte di tutti quanti i media un’interesse a volte esagerato in quella razza: i cani a volte sono forse vittime di queste pubblicità che li fanno credere “cani per tutti“.

Il labrador per fortuna è un cane che si difende molto bene perché comunque pur avendo una grossa popolarità in Italia mantiene ancora delle caratteristiche estremamente sane e corrette.

Tornando ai colori del Labrador, possiamo infine dire che il colore cioccolate (chocolate) è un mantello veramente stupendo … di un colore marrone intenso (testa di moro) ma a volte può essere anche più chiaro sempre accettato dallo standard.

Per concludere voglio ricordare che il prezzo di un cucciolo di Labrador non dovrebbe essere legato al colore come purtroppo sempre più spesso avviene a causa della maggiore richiesta sul mercato.