SWEET HOME ALABAMA (ASIA)

La gravidanza isterica è una condizione ormonale frequente nella femmina.  Il termine corretto è pseudogravidanza o gravidanza immaginaria.

È un fenomeno spontaneo, tipico della femmina nella fase del “diestro”, caratterizzato dallo sviluppo delle ghiandole mammarie che talvolta arrivano a produrre latte.

Tale condizione è spesso accompagnata da modificazioni del comportamento, che vanno dall’appartarsi o al contrario cercare il contatto del proprietario in maniera ossessiva, allo scavare nella cuccia, come avviene in procinto del parto, ma anche comportamento materno verso cuccioli di altre femmine, gattini, piccoli di altre specie animali o addirittura verso giochi inanimati.

Gravidanza isterica: rischi sulla salute

A parte il disagio che una gravidanza isterica crea nella convivenza con il proprietario, per il possibile rischio di mastiti e disturbi comportamentali, va tenuto presente che non è predisponente a patologie del tratto riproduttivo, ne alle neoplasie mammarie.

Queste ultime risentono invece dell’andamento ormonale che caratterizza il ciclo della femmina, che è uguale sia che il cane sviluppi false gravidanze, sia che non lo faccia.

Tuttavia una scelta corretta per tutelare la salute della femmina è ragionare su una sterilizzazione tra il primo e il secondo calore.

Gravidanza isterica: cure

Nei casi di fenomeni gravi, e necessario intraprendere una terapia con anti-prolattinici (Galastop).

Tanto più l’inizio della terapia sarà precoce rispetto alla comparsa dei primi segni clinici tanto più velocemente la situazione si ristabilizzerà.

La gravidanza isterica è da considerarsi un fenomeno para-fisiologico giustificato dal fatto che in un gruppo di cagne che vivono in branco vi è una tendenza a sincronizzare i calori e, nella vita sociale dei cani selvatici, la capobranco era quella che si riproduceva, mentre le femmine sub-alterne allattavano.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno + quattordici =