Carattere del Labrador pregi e difetti

Cercherò con questo articolo di dare alcune informazioni di base circa lo standard del Labrador Retriever, la mia intenzione non è quella di andare nel dettaglio, per questo ci sono ottimi siti che lo possono fare ma solo di dare un’idea generale a chi non conosce la razza e  desidera acquistare un cucciolo di labrador.

Vedremo insieme gli aspetti generali del Labrador: carattere, temperamento, testa e cranio, occhi, orecchie, arti anteriori, posteriori, zampe, coda, mantello, colore e taglia e infine i possibili difetti del labrador.

Cominciamo a ritroso e quindi dai difetti.

E’ considerato difetto quanto si discosta dallo standard sia da un punto di vista morfologico che caratteriale.

Possiamo avere un Labradorcon difetti gravi: curva a frange portata ricurva sopra il dorso, mancanza di sottopelo, colore diverso dal giallo, nero o cioccolato, pelo ondulato, muso a punta, orecchie troppo grandi e pesanti.

Oppure difetti più lievi, come ad esempio occhi troppo chiari.

Per quanto concerne il carattere il labrador è un cane la cui vera passione è l’acqua e il gioco, è molto docile e molto fedele al suo padrone.

E’ sicuramente dotato di un’intelligenza straordinaria che lo rende al tempo stesso premuroso e docile con i bambini e più irruento e giocoso con gli adulti.

Il suo vero desiderio è quello di fare qualcosa per il suo padrone e meritarsi così un premio o una carezza. Non è un cane agressivo, è un pessimo cane da guardia, si limiterà infatti solo ad abbaiare in caso di estranei.

E’ un cane il cui addestramento è estremamente semplice, occorre semplicemente essere decisi, dare messaggi univochi, e soprattutto non essere con lui troppo duri o ricorrere ad azioni violente che potrebbero danneggiare il suo carattere per tutta la vita.

Passiamo ora alle caratteristiche fisiche.

Il cranio del labrador deve essere arrottondato, e dare l’immagine di un cane forte e potente. Gli occhi devono essere di color marrone o nocciola, occhi troppo chiari sono infatti un difetto.

Gli occhi del labrador esprimono allo stesso tempo dolcezza, intelligenza e tristezza, è con il suo sguardo caritatevole che riesce infatti a strappare gli avanzi dal piatto del padrone.

La dentatura del labrador deve avere una chiusura regolare, la mascella superiore e inferiore devono avere la stessa lunghezza.

Il collo è molto solido e forte, gli arti anteriori sono perpendicolari  al suolo e devono avere una buona ossatura.

La coda deve essere senza frange (coda di lontra). Il mantello è corto, senza onde, con sottopelo per le intemperie.

Il colore può essere giallo, marrone, o nero. E’ tollerato anche il color rosso volpe. E’ da considerarsi difetto un labrador troppo chiaro o bianco. E’ accettata nei labrador neri una macchia chiara nella parte anteriore del petto.

Veniamo ora alla parte più interessante. Che taglia è il mio Labrador? Se hai un maschio dovrà avere un garrese che va dai 56 cm ai 58 cm mentre se hai una femmina potrà essere dai 54 ai 56 cm.

I Labrador americani rispetto a quelli inglesi sono di taglia più grande, i maschi americani infatti raggiungono  i 62 cm mentre le femmine i 60.

Per visualizzare l’elenco dettagliato clicca qui

Se ci sono altre domande che vuoi farci circa lo standard del labrador contattaci ti risponderemo al più presto.

Pin It